Giuseppe Petroni (Via)

Via Giuseppe Petroni.
Quartiere San Vitale.
Prima documentazione dell'odonimo: 1889.

Il nome attuale fu attribuito in epoca relativamente recente (delib. cons. 30 dicembre 1889).
Precedentemente la via era nota come Pelacani o Pellacani, dall'attività dei conciatori di pelle (pellacani, appunto), che sfruttavano la presenza del corso d'acqua del Canale di Savena che percorreva la via dal lato interno (verso il centro della città).
Un rogito del 9 febbraio 1277 ricorda una casa in via Pellacani, testimoniando l'esistenza dell'odonimo in epoca molto antica (Guidicini, IV, 69).
Nella metà del XIII secolo vi era una società dei Pellacani vecchi ed una dei Pellacani nuovi (Pellipariorum Veterum e Pellipariorum Novorum) (Fanti, II, 605), legata probabilmente al fatto che i Pellacani in antichità svolgevano la loro attività in via Vinazzetti e via dei Bibiena e solo successivamente la loro attività si estese alla nostra via. L'insieme di vie dei Bibiena e via Vinazzetti venne descritta dallo Zanti come Pelacani Vecchi.
Anche il Salaroli descrisse l'insieme delle vie dei Bibiena e Vinazzetti come Pellacani Vecchi, spiegando che in questa via esercitavano i Pellacani, ma che poi l'abbandonarono per trasferire le attività alla nostra via.
Gli estimi del 1296/97 confermano l'antichità dell'odonimo, citando una Strata Pelacanorum.
Il Guidicini (IV, 69) documentò che nel 1438 questa via era chiamata via della Fossa, odonimo di facile spiegazione essendo qui le fosse del secondo recinto.
Pellacani/Pelacani resistette anche alla riforma toponomastica del 1873/78, divenendo via Pelacani ma cedette nel 1889 alla nuova intitolazione.


Fonti citate in questo articolo.
ZantiNomi, et cognomi di tutte le strade, contrade, et borghi di Bologna, di Giovanni Zanti  pubblicato nel 1583.
SalaroliOrigine di tutte le strade sotterranei e luoghi riguardevoli della città di Bologna di Ciro Lasarolla (Pseudonimo di Carlo Salaroli), pubblicato nel 1743.
GuidiciniCose Notabili della Città di Bologna ossia Storia Cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati, di Giuseppe Guidicini (scritto prima del 1837, ma pubblicato nel 1868).
Estimi 1296/97Atlante Storico delle città italiane. Emilia Romagna, 2 Bologna. A cura di Francesca Bocchi, pubblicato da Grafis, Bologna, 1995,1998 (contiene gli Estimi 1296/1297)
Fanti: Le Vie di Bologna. Saggio di Toponomastica Storica, di Mario FantiIstituto per la Storia di Bologna, 2000.