Monte (Via del)

Via del Monte.
Quartiere San Vitale.
Prima documentazione dell'odonimo: 1874.

L'attuale via del Monte era nota in passato come Canonica di San Pietro, o anche semplicemente Canonica.
Pare però che anticamente Zanti (1583), Alidosi (1624) e Salaroli (1743) abbiano descritto per Canonica di San Pietro non l'attuale via del Monte, ma altro vicolo ora chiuso, che partiva dal fianco della Cattedrale, costeggiava il palazzo del Monte di San Pietro e finiva di fronte alla scomparsa via Boncompagna, a fianco del Palazzo Boncompagni. Questo vicolo fu allargato e chiuso dal cardinale Prospero Lambertini.
L'Aretusi riportò la nostra via come Trebbo dei Preti del Domo, mentre per il Banchieri, coevo all'Aretusi, questa era la Via d'la Canonica.
L'odonimo Trebbo dei Preti del Domo si spiega facilmente con la vicinanza della Cattedrale.
Dato che nè lo Zanti, nè soprattutto il Salaroli descrissero esplicitamente la nostra via, è probabile che Canonica fosse un odonimo dato sia al vicolo scomparso, sia alla attuale via Del Monte.
La sede del Monte di San Pietro occupa lo spazio ove erano le case comuni dei Canonici di San Pietro (Fanti, II, 541) il che spiega l'origine di Canonica (di San Pietro per Zanti, Alidosi e Salaroli, per tutti gli altri autori questa via era semplicemente Canonica o via Canonica).
Con la riforma toponomastica del 1873/78 la via venne ribattezzata via del Monte, per la presenza del Monte di Pietà (o di San Pietro) sul lato destro della via, entrando da via dell'Indipendenza.


Fonti citate in questo articolo.
ZantiNomi, et cognomi di tutte le strade, contrade, et borghi di Bologna, di Giovanni Zanti  pubblicato nel 1583.
AlidosiNomi delle strade, vie, borghi, et vicoli, che sono nella città di Bologna, di Giovanni Niccolò Pasquali Alidosi, pubblicato nel 1624).
BanchieriOrigine Delle Porte, Strade, Borghi Contrade, Vie, Viazzoli, Piazzole, Salicate, Piazze, e Trebbi dell'Illustrissima Città di Bologna con i loro Nomi, Pronomi, e Cognomi, di Camillo Scaligeri della Fratta (pseudonimo di Adriano Banchieri), pubblicato da Clemente Ferroni nel 1635.
AretusiOrigine di Bologna. Pianta di Bologna di Costantino Aretusi, pubblicata nel 1636.
SalaroliOrigine di tutte le strade sotterranei e luoghi riguardevoli della città di Bologna di Ciro Lasarolla (Pseudonimo di Carlo Salaroli), pubblicato nel 1743.
Fanti: Le Vie di Bologna. Saggio di Toponomastica Storica, di Mario FantiIstituto per la Storia di Bologna, 2000.