Guido Reni (Via)

Via Guido Reni.
Quartiere Santo Stefano.
Prima documentazione dell'odonimo: 1877.

Questa via prese il nome di via Guido Reni con la riforma toponomastica del 1873-78 (delib. cons. 27 luglio 1877, Fanti, II, 666).
Prima di allora era nota come Via dei Vitali, odonimo sul quale tutti gli autori (dallo Zanti in poi) concordarono, con differenze minime (Vidali per lo Zanti, Vidal per il Banchieri e Vitali per tutti gli altri).
Fu la famiglia Vitali che diede l'antico nome alla via. In questa via aveva case, in particolare erano di proprietà dei Vitali le case agli attuali numeri 5 e 7 della via (Guidicini, V, 244, 245).
Il Guidicini (V, 243) affermò però che fu cominciata ad essere chiamata Via dei Vitali solo dopo il 1517, e che fino ad allora veniva chiamata via Giustola, o Androna dei Iustoli (1266), via di Iustolo (1289), Lama del Giusto (1454), Strada di Zusto (1476), via dei lustoli o del Iusto (1479).
Per l'Alidosi e l'Aretusi via dei Giustoli e Androna dei Giustoli erano due vie diverse.
Infatti nella sua pianta, per l'attuale via Guido Reni, annotò Via de Vitali già detta de Giustoli.
Per un vicolo, in parte scomparso ed in parte assorbito da vicolo Bianchetti, egli diede il nome Via de Cospi già Androna de Giustoli. La stessa distinzione venne fatta dall'Alidosi nel suo libretto.
Questo vicolo metteva in comunicazione l'antica Via dei Vitali con la seliciata di Strada Maggiore (piazza Aldrovandi). Negli edifici esistenti è leggibile la traccia dell'antico collegamento scomparso.
Anche il Salaroli descrisse la Via dei Cospi (che al suo tempo era ancora aperta) come Androna  dei Giustoli  o Iustoli, detta anche Androna di San Vitale.
Quindi, in sintesi, l'antico nome di via Guido Reni, già via dei VItali era via dei Giustoli. L'antico nome della scomparsa via dei Cospi era Androna dei Giustoli.
Chi erano questi Giustoli (perché è certo che di nome di persona si tratta) non è dato di sapere, non avendo trovato alcuna memoria che li descriva.


Fonti citate in questo articolo.
ZantiNomi, et cognomi di tutte le strade, contrade, et borghi di Bologna, di Giovanni Zanti  pubblicato nel 1583.
AlidosiNomi delle strade, vie, borghi, et vicoli, che sono nella città di Bologna, di Giovanni Niccolò Pasquali Alidosi, pubblicato nel 1624).
BanchieriOrigine Delle Porte, Strade, Borghi Contrade, Vie, Viazzoli, Piazzole, Salicate, Piazze, e Trebbi dell'Illustrissima Città di Bologna con i loro Nomi, Pronomi, e Cognomi, di Camillo Scaligeri della Fratta (pseudonimo di Adriano Banchieri), pubblicato da Clemente Ferroni nel 1635.
AretusiOrigine di Bologna. Pianta di Bologna di Costantino Aretusi, pubblicata nel 1636.
SalaroliOrigine di tutte le strade sotterranei e luoghi riguardevoli della città di Bologna di Ciro Lasarolla (Pseudonimo di Carlo Salaroli), pubblicato nel 1743.
GuidiciniCose Notabili della Città di Bologna ossia Storia Cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati, di Giuseppe Guidicini (scritto prima del 1837, ma pubblicato nel 1868).
Estimi 1296/97Atlante Storico delle città italiane. Emilia Romagna, 2 Bologna. A cura di Francesca Bocchi, pubblicato da Grafis, Bologna, 1995,1998 (contiene gli Estimi 1296/1297)
Fanti: Le Vie di Bologna. Saggio di Toponomastica Storica, di Mario FantiIstituto per la Storia di Bologna, 2000.