Avesella di Galliera

Denominazione moderna (2015): Via Avesella.

Guidicini.
L'Avesella comincia in Galliera nella piazzetta ed accanto alla chiesa di S.Bartolomeo di Reno, e termina nelle Pugliole o via dei Murelli.
Questa strada dal fianco della predetta chiesa, fino al secondo angolo della via Strazzacappe, è di pertiche 50. 09. 6 in lunghezza, e di pertiche 91. 01. 7 in superficie.
Nel 1326 dicevasi via dell'Avesa o delle Pugliole, poi del 1594 Borgo dell'Avesa. In detto anno Giacomo Indovini comprò da Orsato Indovini una casa grande in Galliera sotto S.Maria Maggiore per lire 300, confina col venditore e Giovanni di Donato Fabro, colla via di Galliera, e mediante chiavica colla via pubblica, ossia l'Avesa delle Pugliole. Rogito Ugolino Querci. Questo stabile doveva essere in Galliera, dentro i confini del N.575 casa del Merendoni, N.576 di Mignani e N.577 dei Tanara. Detta strada ripetè il suo nome dal corso dell'Avesa, che anticamente passava da queste parti (vedi Moline).



Avesella a destra, incominciando da Galliera fino a via Strazzacappe.

Si passa la via Strazzacappe; corrispondono ad essa le parti posteriori delle case già dei Fava, dei Poggioli, dei Bonfiglioli, dei Rossi, dei Gessi, e dei Tanara, con prospetto in Galliera.


Avesella a sinistra, incominciando da Galliera fino a via Strazzacappe.

Si passa Paglia corta, o Paglia mozza, ed il vicolo Paglia.