Archiginnasio (Via dell')

Via dell'Archiginnasio.
Quartiere Santo Stefano.
Prima documentazione dell'odonimo: 1878.

Questa via fu ignorata da parecchi autori: Banchieri, Salaroli, Mitelli, Monari, Taruffi non la descrissero. Lo Zanti chiama questa via Le Scole, fiancheggiando questa via, l'Archiginnasio, la sede dello Studio di Bologna. Analogamente l'Aretusi assegna nella sua pianta a questa via il nome di Scuole Pubbliche o Sapienza.
Non vi fu una lapidetta per questa via, che nel 1801 venne considerata parte di Piazza del Pavaglione.
Il Guidicini, arbitrariamente le assegnò un nome che mai ebbe: Strada del Pavaglione.
Fu la riforma toponomastica del 1873/78 che assegnò a questa via il nome di via dell'Archiginnasio.


Fonti citate in questo articolo.
ZantiNomi, et cognomi di tutte le strade, contrade, et borghi di Bologna, di Giovanni Zanti  pubblicato nel 1583.
BanchieriOrigine Delle Porte, Strade, Borghi Contrade, Vie, Viazzoli, Piazzole, Salicate, Piazze, e Trebbi dell'Illustrissima Città di Bologna con i loro Nomi, Pronomi, e Cognomi, di Camillo Scaligeri della Fratta (pseudonimo di Adriano Banchieri), pubblicato da Clemente Ferroni nel 1635.
AretusiOrigine di Bologna. Pianta di Bologna di Costantino Aretusi, pubblicata nel 1636.
MitelliBologna in pianta, città del Papa, famosa pianta di Agostino Mitelli, pubblicata nel 1692.
TaruffiAntica fondazione della città di Bologna degnissima madre di studj, di Gianandrea Taruffi, pubblicato nel 1738.
SalaroliOrigine di tutte le strade sotterranei e luoghi riguardevoli della città di Bologna di Ciro Lasarolla (Pseudonimo di Carlo Salaroli), pubblicato nel 1743.
MonariCittà di Bologna posta in pianta in esatta misura con la distinzione de portici che sono in essa, Pianta di Gregorio Monari, pubblicata nel 1745.
GuidiciniCose Notabili della Città di Bologna ossia Storia Cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati, di Giuseppe Guidicini (scritto prima del 1837, ma pubblicato nel 1868).