11 - Indicazione di alcune strade ove abitarono, e morirono uomini illustri Bolognesi

Albari N. 1647 — Muzio Sforza, ossia Sforza il Grande, valoroso condottiero d'armi italiane, e stipite della casa Sforzesca.
S. Alò N. 1703 — Barbieri detto il Guercino e Gennari.
Via delle Asse N. 1189 e 1190 — Quivi fuvvi la Spezieria detta del Mondino all'insegna del Dottore, che il celebratissimo anatomico dello stesso cognome la condusse per molti anni.
Azzogardino N. 1232 — Francesco Marco Marchi architetto militare che pubblicò l'insigne opera pei tipi di Comino Presegni a Brescia nel 1599 in tre volumi ristampata poi a più riprese, portante in fronte — Della Architettura Militare — Libri tre.
Barbarla N. 405 — Annibale Monterenzi autore delle Addizioni agli Statuti di Bologna.
Begato N. 684 — Serlio Sebastiano architetto.
Bertiera Coperta N. 1875 — D. Sante Stancari maestro di Papa Lambertini Benedetto XIV.
Via del Cane N. 1018 — Guido Reni ove mori.