San Domenico, Santo Stefano e San Giovanni in Monte

   
Questa cartolina è stata impostata nel 1900 (come si desume dal timbro sul retronon visibile). Il portico non c'è più e la chiesa ha ancora l'aspetto barocco che le conferì il Dotti nel XVIII secolo. Il Rubbiani nel 1910 ripristinò l'antica facciata romanica ed il rosone di cui qui si vede qualche traccia.

   

   


   


   
Antonio Brighetti - Franco Monteverde, "Bologna nelle sue cartoline", Cuneo, L'Arciere, 1986, volume secondo, p. 87.
Cartolina n. 132
Edizioni G. Mengoli, Bologna.