Cavaliera (Via)

Denominazione moderna(2015): parte di Via Guglielmo Oberdan, che comprende anche l'antica Case Nuove di San Martino.

Guidicini.
La via Cavaliera ha il suo principio nel Mercato di Mezzo, ed il suo termine alla piazza dei Spada.
La sua lunghezza è di pertiche 62, 02, e la sua superficie di pertiche 72, 55, 8.
Fu detta via dei Cavalieri. Si racconta che il nome antico fosse via del Caroccio. perchè si pretende che al principio di questa strada, dalla parte del Mercato di Mezzo, vi avesse la sua residenza il Podestà, presso del quale era custodito il Caroccio adottato dai Bolognesi nel 1170, sul quale s'inalberava la bandiera principale dell'esercito, e quando sortiva era tirato da due bovi.
Nel 1256 si pubblicavano i bandi presso la casa di S. Nicolò dagli Albari innanzi al cantone di Giovanni Guiscardi.



Via Cavaliera a destra entrandovi per il Mercato di Mezzo.


Si passa il vicolo del Limbo


Si passa la via del Purgatorio



Si passa il vicolo Mandria.

Nell' angolo sinistro entrando nella Mandria si vedono gli avanzi della torre che fu dei Magnani, e prima dei Lodovisi.

Via Guglielmo Oberdan 11 (N.1463)  fotografia di Dario Uri © Copyright 2015 Dario Uri - All rights reserved








Si passa la piazza dei Spada.

Per l'isola Buratti si ricorra alla via di Mezzo di S. Martino.

Via Cavaliera a sinistra entrandovi per il Mercato di Mezzo.


Si passa il vicolo morto detto dei Calanchi, chiuso per decreto delli 19 novembre 1788.

Via Guglielmo Oberdan 6, 8 (N.1617) (Il numero corretto è 1618/1, vedi anche il prontuario edito a suo tempo dal Comune di Bologna)

Si passa la via Altabella.


Si passa il primo vicolo di S. Nicolò.








Si passa la via degli Albari.