Cavaliera (Via)

Denominazione moderna(2015): parte di Via Guglielmo Oberdan, che comprende anche l'antica Case Nuove di San Martino.

Guidicini.
La via Cavaliera ha il suo principio nel Mercato di Mezzo, ed il suo termine alla piazza dei Spada.
La sua lunghezza è di pertiche 62, 02, e la sua superficie di pertiche 72, 55, 8.
Fu detta via dei Cavalieri. Si racconta che il nome antico fosse via del Caroccio. perchè si pretende che al principio di questa strada, dalla parte del Mercato di Mezzo, vi avesse la sua residenza il Podestà, presso del quale era custodito il Caroccio adottato dai Bolognesi nel 1170, sul quale s'inalberava la bandiera principale dell'esercito, e quando sortiva era tirato da due bovi.
Nel 1256 si pubblicavano i bandi presso la casa di S. Nicolò dagli Albari innanzi al cantone di Giovanni Guiscardi.

Particolare tratto dal Catasto Gregoriano (1835) della città di Bologna, messo a disposizione dall'Archivio di Stato di Roma con il progetto "Imago II".

https://lh3.googleusercontent.com/Cl3Qgcnw0L1pos5WKFTBv8Tuo4mvPsKETFGiPmOtA5uiv5UmcePaWnsRtBRphIe4o6gtzqI37TKr-0sx8-FEbazTdYwKA1g7ni00UAiKnX3nON8F6pg2_eCVek_hwP4el98hRuX-BI4dKZ5RmPIE5w7nwwLvfo2X7SzziQO11EJvOmWXdaa4pwJac4BqCwRPOB0f78pJr_6I1ZC80TVyo6FcG3vqlhrNtjmPGDZF69yqNZtztMm6Q8i8818EBd_HPhn3BKztJRRsUrz9Mw5tA53aGZdXGOUAuOMSdgKcTMCIXAVRc28s4_YV2xHwKf48m7gsxZ2x7NdVvr3_UU4ybU9iLPJ-wuXISchAsPzlC2NpAwgy1ga8kqKbhnJ2Byg1TTR8xRellzHZg7mt742vaKWAp51L2_7N-FmxuF32EWxCCLRskznUPHVlMGO5R4WPx-cX0a69nJ-aB79V1N-aUCmnGMgwwZ0rBPobCoFuEf6FsdFtJvVJZ1T1X4xmXXppM8M9xH_U5NA3Xf4Mc3p5S_VQuoAC9LxyczlQfToGd6UbixMcFJLn-mOvEB85N5h7OkvdI2AMst7sOGc9HYkU7kcAQCdSU64B97V7pdQJ=s1600

Immagine tratta dagli schizzi topografici disegnati da Giuseppe Guidicini a corredo delle note manoscritte delle "Cose Notabili ..." e pubblicati per la prima volta da Arnaldo Forni nel 2000.
Il Nord è vero l'alto. Qui vediamo indicate tre torri: la torre Altabella, in basso a sinistra, la torre Prendiparte verso l'alto a sinistra, e la casa torre Guidozagni  alla destra della torre Prendiparte. Vediamo indicate anche la casa Altabella che diede poi il nome alla via (all'angolo con via degli Albari.

https://lh3.googleusercontent.com/odUl6fw04R7bbjxIh0r7D1oHr0fXr4xApN3_tCDqyTBI1W-CtWeOyClhKfZSxl7omkk23EhI-fymfBdRRlStzxUS4An1Eu7iyRCzoIOzuxba5ffMaWE_LOAlJEBuShTu18Qb-_aQumuMNUTyoQI4fal2IbCRzmak6L8Er-sPIBXtPrHiBNZ7imAxLpKtnoGfYtG6rdpsjFiFx3S4LOtlY8BCLeKvOL9uEOgnr6kRHoTFR-_DmBMibH27GHM7AohaJfscZFo9eOZ6XU3uB-TsMiDAwFWUGPnFoi_ds1Lkho-wH7ttjStKkyaJI2NNTVgU5s4pxHp3uWXYd12Unzgch0WayCfXbdHAD5Og6dwxHNOnxypJB-m_ykM7tr8WHqe1zWNwCnBPlyapK2Ttk7VqMlSsnn39oxX1M2k4j43tOyVNcfU8uos42-L-gACvsvVVpefXpiVgLa-MiWPIAuRRFaof-QOzMsTkyQYCWsNmKnZrcgXPEG7Bhm4pWKSeKXUK0MVM-EXFHs7Yr1UQxS1BM6MuJFAYLZZ7tvSfW0TBGs_cnA6ZohEBK2Mf8wZMWF5TKQdS3c9T8WtOpTUMDW2MlDNzuAxhSSCCLrW-sJEQn1DlyRWvK7b1S9od0PjtHmiTaS18iZ5KPfLFU_38PXHS5De3lYPK96aINg=s1600
Immagine tratta dagli schizzi topografici disegnati da Giuseppe Guidicini a corredo delle note manoscritte delle "Cose Notabili ..." e pubblicati per la prima volta da Arnaldo Forni nel 2000.
(Nord verso l'alto). Via Cavaliera (via Guglielmo Oberdan) dal Mercato di Mezzo (via Rizzoli) a Piazza dei Spada (piazza San Martino). Da notare a destra il vicolo scomparso Limbo (oggi chiuso da cancelli), il vicolo Purgatorio ancora esistente, ma senza nome. A sinistra lo sbocco di via degli Albari che fino a non molto tempo fa avevo esito in via Guglielmo Oberdan.

Via Cavaliera a destra entrandovi per il Mercato di Mezzo.


Si passa il vicolo del Limbo


Si passa la via del Purgatorio

https://lh3.googleusercontent.com/C86w71YzZ6JdQLMvFDLYzxQHoWFoyVoVzSk0mtEYYlzgyFK6fbT7A2wXdCRGVN0OlbAwvIl8kiW5k2cw-q1vNQtY1nUxHW-WNrZRVYdEA1sNXzfUwwsQJZpioadbHayXTNQZv6iJUv0ncT2nUXht7x83rphG2A1wKIAbqL-pLG9D6ihpzs6kfdI84AcBhZ4vJ5Ua91uydk2BkTmpDcn8Vi7qkQDI8Ebv9iurTnSoUQi-7Ez-W6Y79dJN-y3_R2dEPi9KDdzyk4AbJc3ElghjPbbKjJUkMM3AW5xm2k6yjSkn7D0TF-htakc9fmlwtCyHtXjQrKK9Lq9PFqJH5EcH_wQejBDXwxHGNHrmyN-PLJfw5mZ_zpwq_I1M8YhYjO1cSGVsvPF3fTY3Q7xvqVanG1MpsX15iQ-k8UdyLjvt0G657JVHRygDtiy3LrUUz6mFuTQehv8Zt8Bc6ZA47KrR5jBSSM0lE_PuPgLOx79NTaVWo3KI399_qNjOmYlqSTIRu62oMX0zHUxVovbpTHW5P6gSekJH7F62eSabAmNNzOD-OTTRpOMMGzNs-_fQYkTJ11if2RzYZEynngc1RkCxka7fGVJpwAFvY4kHU38I8I-qiT6rtD4gl8V2wDG4bxNnhG89Pt85fEY0M8iB4nPMIL8OiT0pJJ0Sxg=s1600
Immagine tratta dagli schizzi topografici disegnati da Giuseppe Guidicini a corredo delle note manoscritte delle "Cose Notabili ..." e pubblicati per la prima volta da Arnaldo Forni nel 2000.
(Nord verso sinistra) A destra in alto il vicolo Purgatorio, poi procedendo verso nord (sinistra) c'è il vicolo Mandria (oggi Tubertini). E' indicata la Chiesa (di San Lorenzo dei Guarini, in angolo tra Purgatorio e via di San Giobbe), via Altabella, in basso e due torri: una, al centro in alto è l'esistente torre Uguzzoni. L'altra, non più visibile, in angolo tra via Cavaliera e Mandria è un troncone della torre Magnani.

https://lh3.googleusercontent.com/FvBBc2y7Ns2Cmj9j3y05FqFpi-6olxwBPnBdCW560y_anEfE6RDkJeFDYani2lomN7itrTtqN3I3D1R6pXsbR-9OqFDNrw0yJVHsKB5jM8d8Xg1CBG7eIe2xFFsOvOtyoa-Oj76KAZhhGRdMX9wYNFAgmXCrzHwoIws_V--Nq_LffQMUhjhXr37ESabj9CDolQ6uGqIp6rS_AqjBUx4VqQaOMYmTUAZL2zjeFm0eKQ2z5fmthNoyPHicaxqqRBz7j8pr3Zt0PhNWebH0szi9n6Sm5oYiSsrNxrjMsALXDhBDGETBveAQ4JUj0bOO46lGiWruL8H9H0QnCayiDvRMDIZ3vs6rIriuSS_HKy5_H5pH_OWU51XuB5-K1LKsgN9iya5OtVfJ5JWozcjj6_fCGmHKlVTdkcf9Dvo0bUkwa5e4sCbuQmiQ191CBAYvwsGmE1qDlXtIQiTmTkPea0GUOv-zXR5P7vJVlsiOGquyKbwimtxiRhUYtgdq85BA87JqgTTitJzUSKT1eeThgkv2TJvrDY9RrtdzdsG5xxLW2amtps2met_wZRC8XMBAjLwcZ-p2r5ZoW9K28MBSB88cfwSaWn4KmYkBMXEU-s9j3J0-KIihWhAGQmbJKVFGMK0T2flNzjKK5INl8-mWNgEr7GwgWRIETpG0Tw=s1600
Immagine tratta dagli schizzi topografici disegnati da Giuseppe Guidicini a corredo delle note manoscritte delle "Cose Notabili ..." e pubblicati per la prima volta da Arnaldo Forni nel 2000.
(Nord verso sinistra). Dettaglio dell'angolo tra via Cavaliera e vicolo Mandria, con "A" che indica una casa che contiene il troncone della torre Magnani, e "B" che era un sovrappasso (entro cui era una stanza) sulla via CavalieraI, demolito nel 1774.

https://lh3.googleusercontent.com/40IkZRc3-Yy4fVteRvo0A-eKdCb01eybLauEphfDEe9_Tma0NBKAwtjCN8owbi1eOFJyPknrm8OWy4MS7y38woObdmKiC8K80OviFJkOxjW28zbo56cSd-vUswXOEGY1KXRLSCO_2xKAOmAAiUtQ6ArbLBc11HmQRGP9x758LLTaTsVKhq1DihYjsIGFrHArFqHdK0qjOpaMQg7MQQx1gfnjkz7ldpsjf_1Mdfb2-NtzwDEkIQiNtJ2tqjDGUuWElN8zapU8WtskrOeVm13tqT6gy7akhhi7JrvAgAwuvwFAJSWiWs9GrkkGjAtBteHILx1Trog2jVoSNcI0hEO-lKdhLGPREjbk69j9NTRoh2tYkoly0l-452v3KSUmjHuT9TQrhrctXOpwt1tdr_m1DH8JglYn_MIpFkwjOPfM2Jpq7lKYT2ZIDuitiXpKx4PkxvM7AX92H2Bn_6a6Jc_CSz5GqaTIf85Tjy_yesv25BWTkZ--Gf33g8lmUgpB0XeTfOFARmetXHsFoEVsChMLRWUq6RF4JIXdguufQjuJUydn8nsl_a0uGexUdN4xGRgeV1bCmDwcv95vyM7lyr9bBSS_vyPJgAWRzFCGUDVCJV-GyN9FkWCUNYiwxf4KtQX7M5Nqpj8cFNDt8nCA2lZm2KYClbHWFYiqSg=s1600

Immagine tratta dagli schizzi topografici disegnati da Giuseppe Guidicini a corredo delle note manoscritte delle "Cose Notabili ..." e pubblicati per la prima volta da Arnaldo Forni nel 2000.
(Nord verso sinistra). Dettaglio dell'angolo tra via Cavaliera e vicolo Mandria. Qui è evidenziato il vicolo chiuso (di cui permane oggi il relitto) che raggiunge via San Simone.



Si passa il vicolo Mandria.

Nell' angolo sinistro entrando nella Mandria si vedono gli avanzi della torre che fu dei Magnani, e prima dei Lodovisi.

Via Guglielmo Oberdan 11 (N.1463)  fotografia di Dario Uri © Copyright 2015 Dario Uri - All rights reserved






https://lh3.googleusercontent.com/c4V0SmI0Gt0XmgCyw1rFb_h3nQp0TFQOWHbCZivAmLDgJ3siaMW3H4g5fP5yz1Xphrt4_pJhxMmmK3XdP0R3ZVldOGd6d2YWSXfAOW17uMxgUubEuIrbnLA7Nami8Q4GA1zQsK74lwlC4V-qqN47WkKjKi0JYiktDD9SdkIydJioJ7CkLNura1AsdAty2q_Xmmaaht1AL5Ymd6ZTekUpVjLrKiy1e5K6ANnSjUOHE71Y-SXP55EzsoeDTU44f_z4MLLj9GNpBotNxzSBi0E0b0l9zkNTnu4CUkCypyFvTRPNJzBRqujhfgAP8yLa4DZTJ4C8abZOyLlOqBYJcM60c612RfREQbbWbJ8xc74ORsiqLALToAzMHAbJUznz87jFnCTXKqr0nHXyZy3cutq0k-8Yz4njnGVkiAUSMhw7kp6CV07kLty7KzJC2J5-7fJc9ZVJurpKRNj96R6Uk2dCum13HHrYD5t_beSGNFcZyprAQFdiiC0Ge-VsU4p7MN9S3H-gSMpdjMrDldQrsYBd5xoPUVldOkoGwOCU450lNvmrBV5FL-2yd-ohgRfOeibk-e515HyMkBfAiUsk5hmyZswdHFwTJuH02-5qDaoT5YvrCRN5JBe4TeHnO4ExGY2VTDgcaismRpPgVFuG1Skp7Iv9rduziSVUMA=s1600
Immagine tratta dagli schizzi topografici disegnati da Giuseppe Guidicini a corredo delle note manoscritte delle "Cose Notabili ..." e pubblicati per la prima volta da Arnaldo Forni nel 2000.
(Nord verso sinistra). Case con numeri antichi 1467 e 1466 (odierno numero 17 di via Guglielmo Oberdan). E' evidenziato il Vicolo Chiuso (il cui relitto è ancora oggi visibile, tra vicolo Mandria e via S. Simone).



Si passa la piazza dei Spada.

Per l'isola Buratti si ricorra alla via di Mezzo di S. Martino.

Via Cavaliera a sinistra entrandovi per il Mercato di Mezzo.


Si passa il vicolo morto detto dei Calanchi, chiuso per decreto delli 19 novembre 1788.

Via Guglielmo Oberdan 6, 8 (N.1617) (Il numero corretto è 1618/1, vedi anche il prontuario edito a suo tempo dal Comune di Bologna)

Si passa la via Altabella.


Si passa il primo vicolo di S. Nicolò.








Si passa la via degli Albari.