Prato di Sant'Antonio

Denominazione moderna(2015): Via Castelfidardo.

Guidicini.
Il Prato s. Antonio è piuttosto un piazzale che una contrada, ed anticamente appellavasi, con altri terreni circonvicini, la Valle di S.Pietro. Comincia in istrada S. Mamolo e termina al già convento di S.Agnese.
Nel 1251 vi si teneva in maggio una fiera di bovi, cavalli e merci, che continuava sino al primo giugno, giorno di S. Procolo.
Del 1583 vi si teneva un maneggio di cavalli, e dal 5 agosto 1809 in poi si eseguirono sentenze capitali.
Si cominciò a dire Campo di s. Antonio, sin da quando fu fatta la chiesa dedicata a questo santo Abbate, la quale poi fu assegnata al collegio di Montalto. Al nome di Campo fu allora sostituito quello di Prato.



Prato di S.Antonio a destra entrandovi per istrada S.Mamolo.


Prato di s. Antonio a sinistra entrandovi per s. Mamolo.

Si passa la via della Libertà.

Nell'archivio delle Suore di s. Agnese si trova nel 1286 una casa in Val Santa di 15 chiusi e 27 piedi.