Borgo di Santa Cattarina di Saragozza





Denominazione moderna(2015): Via Santa Caterina.

Guidicini.
Borgo di Santa Cattarina di Saragozza comincia in Saragozza, e termina nella Cà Selvatica.
La sua lunghezza è di pertiche 68, 03, e la sua superficie di pertiche 109, 26, 4.
Fu detta per molti anni via Pizzamorti, o Pizzalimorti, e continuossi oltre il secolo XIV a così denominarla. Si disse ancora negli ultimi tempi Borgo degli Sbirri, perchè costoro vi abitavano colle loro famiglie prima del 1796.
Nel 1568 fu permesso alle meretrici di poter abitare nel Borgo di Santa Cattarina dal mezzo in su.




Borgo di Santa Cattarina a destra entrandovi per Saragozza.

La chiesa di Santa Cattarina aveva il principale suo ingresso in questa contrada, r trovasi che nel 1289 in Borgo Santa Cattarina si pubblicavano i bandi, e precisa mente davanti la chiesa parrocchiale di detta Santa.
Seguita la clausura del fu monastero degli Angeli, fu ampliato da questa parte coll' atterramento di case.
Nel marzo 1676 si cominciò l'atterramento delle case lungo la clausura del convento delle suore degli Angeli. Nel maggio s' incominciò il muro, che nell' agosto 1677 fu finito.



Borgo di Santa Cattarina a sinistra entradovi per Saragozza.



Il testo originale riporta n.691, senonchè il 691 non è sotto al portico. La seconda casa sotto il portico (confronta anche l'"Iindicatore") è il 694. Il Breventani non si accorse di questo errore.

Via Santa Caterina 69 (N.695)  
Via Santa Caterina 59 (N.700), 57 (N.701)  

Via Santa Caterina 55 (N.702), 53 (N.703)   


Via Santa Caterina 43 (N.709) 

Via Santa Caterina 41 (N.710) 


Via Santa Caterina 39 (N.711) 

Via Santa Caterina 33 (N.715) 

Via Santa Caterina 29 (N.717) 

Via Santa Caterina 25 (N.719) 

Via Santa Caterina 17 (N.724) 

Via Santa Caterina 11 (N.726)