Borghetto di San Francesco





Denominazione moderna(2015): Il Borghetto di San Francesco comprende parte della attuale Via de Marchi, parte della Piazza San Francesco e l'intera Via del Borghetto.

Guidicini.
Il Borghetto di S. Francesco comincia in Strada Sant' Isaia, e termina nella via del Pradello.
La sua lunghezza è di pertiche 55, 3, e la sua superficie di pertiche 99, 14, 6.
Anticamente faceva parte delle Pugliole di Porta Stiera. Prese poi il nome di Borgo dei Bombaglioli, Bombaioli, o Bambaglioli, dalla famiglia di questo cognome che possedeva molti terreni e case nelle suddette Pugliole, e le dava in enfiteusi.
Li 2 novembre 1272 Domenico di Petrizolo beccaro, e Biasia di Gemininiano, di lui moglie, comprano per L. 10, da Rolandino di Guido di Monte Torrino, una casa nel Borgo dei Bombaglioli, posta sopra terreno di Geminiano, e di Uguzzone Bombaglioli, ai quali si pagava l'annuo canone di soldi 10 e denari 6. Rogito Tommasino Bonapunta.
Sara di Guido da Bazzano, vedova di Giovanni Scannabecchi, testò li 24 novembre 1292, a rogito Pietro di Leonardo Toscolo, e legatò ai Padri di S. Francesco una casa nel Borgo dei Bombaglioli.
Dabbene di Nerio Begniamini testò li 7 ottobre 1309, lasciando a Margarita di Pietro la metà di una casa posta sotto Sant' Isaia, sopra il terreno di diretto dominio di Amico Bombaglioli, nel Borgo dei Bombaglioli.
Questi Bombaglioli seguirono la fazione Geremea, e pare che mancassero nel secolo XIV.
In questa strada vi abitava in casa propria il celebre pittore Nicolò dell'Abbate, e vi morì sua madre.



Borghetto di S. Francesco a destra entrandovi per Strada Sant' Isaia.


Borghetto di S. Francesco a sinistra entrandovi come sopra.