Il Portico: il Meloncello

Il Meloncello



3 - La Storia 1700-1799

Mario Fanti: I pellegrinaggi alla Madonna di San Luca dalla campagna Bolognese, in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Mario Fanti: I pellegrinaggi etc."

Amedeo Benati: La chiesa del Monte della Guardia: da romitorio a monastero (secoli XII-XVIII), in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Amedeo Benati: La chiesa del Monte etc."

Mario Fanti: La leggenda della Madonna di San Luca di Bologna. Origine, fortuna, sviluppo e valore economico, in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Mario Fanti: La leggenda etc"

Oriano Tassinari Clò: I "viaggi" della Madonna di San Luca e altre manifestazioni di culto pubblico e collettivo, in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Oriano Tassinari Clò: I "viaggi" etc."

Antonio di Paolo Masini: Bologna Perlustrata, Bologna, Benacci 1666. Abbreviato in "Antonio di Paolo Masini: Bologna Perlustrata".

Cesare Monari: Storia di Bologna divisa in libri otto. Bologna, tipografia Chierci, 1862. Abbreviato in "Cesare Monari: Storia di Bologna".

Serafino Calindri: Dizionario Corografico, Georgico, Orittologico, Storico, etc. etc. etc. della Italia. Parte Terza. Bologna, S. Tommaso d'Acquino, 1782. Abbreviato in "Serafino Calindri: Dizionario Corografico etc.".

Renzo Zagnoni: La venerazione della Madonna di San Luca nella diocesi di Bologna (secoli XVII-XIX)  in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Renzo Zagnoni: La venerazione"

Luciano Gherardi: Continuità e attualità della devozione in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Luciano Gherardi: Continuità etc.".

Carlo Degli Esposti: Un lungo viaggio verso la "magnificenza": il santuario prima della ricostruzione settecentesca in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Carlo Degli Esposti: Un lungo viaggio etc."

Anna Maria Matteucci: Carlo Francesco Dotti e il santuario della Madonna di San Luca in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Anna Maria Matteucci: Carlo Francesco Dotti ... etc."

Paola Foschi: Le vie di accesso al santuario e la costruzione del portico in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Paola Foschi: Le vie di accesso al santuario ..."

Carlo De Angelis: I Portici di San Luca e della Certosa e porta Saragozza: un sistema costruito per la città e il territorio in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Carlo De Angelis: I Portici di San Luca... etc."

Alfeo Giacomelli: Valori simbolici del santuario e del portico nel contesto politico-culturale bolognese del Sei-Settecento in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Alfeo Giacomelli: Valori simbolici ..."

Renato Roli: La pittura e la scultura nel santuario in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Renato Roli: La pittura e la scultura nel santuario"

Rosalba D'Amico: Spettacolarità e valore rituale: l'arredo del santuario tra Seicento e Ottocento in La Madonna di San Luca in Bologna, Bologna, Cassa di Risparmio, 1993. Abbreviato in "Rosalba D'Amico: Spettacolarità..."

Angelo Raule: Il Santuario della B. Vergine di San Luca in Bologna, Bologna, Arnaldo Nanni Editore e Libraio, 1956, abbreviato in "Angelo Raule: Il Santuario della B. Vergine di San Luca".

Anonimo: Istoria della miracolosa immagine della Beata Vergine di S. Luca. Lelio Dalla Volpe, Bologna 1783, abbreviato in "Anonimo: Istoria ...".

D. Luigi Sarti: Tesoro delle Indulgenze di Bologna, con il numero delle Chiese, Monasterij, Hospitali, Confraterne e Corpi Santi, di altre cose notabili non tanto in Bologna, ma di tutto il Mondo, Raccolte per il Rev. D. Luigi de' Sarti da Pian. . Gio. Rossi, Bologna, 1589, abbreviato in "D.Luigi Sarti: Tesoro delle Indulgenze ...".

Elena Gottarelli: I Viaggi della Madonna di San Luca. Tamari Editore, Bologna, 1976 abbreviato in "Elena Gottarelli:I Viaggi ...".

Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico in Un Passamano per San Luca, Bologna, Pàtron Editore, 2004, abbreviato in "Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...".





1714
"Anna Maria Matteucci: Carlo Francesco Dotti ... etc.". Progetto di C.F. Dotti per l'arco del Meloncello.

1716
"Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...". Muore Bernardo Pini che lascia duemila scudi d'oro per opere di manutenzione da eseguire per 89 anni (la durata della sua vita) e 3000 lire una tantum (vedi memoria all'inizio del Meloncello).

1718
"Anna Maria Matteucci: Carlo Francesco Dotti ... etc.". Viene finalmente approvato dal senato il progetto del Dotti per il Meloncello.


1719 
"Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...": viene conferito al Dotti il compito dell'attraversamento del Meloncello.


1721
"Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...". Il Dotti ha completato il ponte del Meloncello fino ai parapetti e l'attigua rimessa per le carrozze. Viene terminato quest'anno anche la parte terminale del portico a coprire la scalinata.

1730 
"Serafino Calindri: Dizionario Corografico etc.". Sono completati gli archi del portico fino al settimo arco passato il cappellone della Incoronazione, per un totale di 328 archi dal Meloncello in poi.

1731
"Serafino Calindri: Dizionario Corografico etc.". Viene terminato il ponte del Meloncello.
"Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...". Viene completato il Meloncello.

1732
"Anna Maria Matteucci: Carlo Francesco Dotti ... etc.". Terminata la fabbrica del Meloncello.
"Angelo Raule: Il Santuario della B. Vergine di San Luca". Costruito il Meloncello su progetto di Gian Francesco Dotti che probabilmente ha modificato un precedente progetto del Bibiena.

1768
28 febbraio: aperto il testamento del canonico Luigi Montieri che lascia un legato annuo al lavoratore pro tempore del podere S. Antonio presso il Meloncello, con il compito di pulire il portico da ragnatele e immondizie da 3 a 6 giorni prime le Rogazioni.

1828
"Luciano Gherardi: Continuità etc.". Luigi Valeriani lascia nel suo testamento una ingente somma per il compimento del portico tra il Meloncello e la Certosa.


Arco del Meloncello fuori Porta Saragozza di Bologna. All'Illustrissimo e Rev.mo Monsig. Leopoldo Pagani Arciprete della Metropolitana e Pro-VIcario Generale Ar.vile.

1831
"Carlo De Angelis: I Portici di San Luca... etc.". Viene portato a termine il grande arco presso il Meloncello di raccordo con il portico della Certosa., con alcune modifiche portate dall'ingegnere del comune Luigi Marchesini.

1863
"Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...". Fatto gradinate al Meloncello. Imbiancata la chiesa.

1877
"Mario Fanti: I pellegrinaggi etc.". 15 aprile. 3000 parrocchiani di Mirabello va in pellegrinaggio.
"Carlo De Angelis: Dal Sentiero al portico ...": appunti del Breventani che annota ampio restauro del portico dal Meloncello al IX mistero con rifacimento della sagramatura.




L'arco del Meloncello (2013)

L'arco del Meloncello come appariva prima dell'innalzamento dell'arco stesso, fatto per permettere il passaggio del treno a vapore che andava a Casalecchio di Reno

L'arco del Meloncello dopo l'innalzamento fatto per la ferrovia (si vedono le rotaie). Da notare la scala che permetteva l'accesso alla chiesetta (primo mistero) dell'Annunciazione, demolita in seguito per agevolare il traffico.

  

I primi 17 scalini della salita del portico di San Luca

Il secondo gruppo di scalini (5 scalini)

  











DALLA COMPAGNIA DEI COMICI DI VENEZIA
DETTA DEL TEATRO A S.LUCA PER UNA
RECITA FATTA NEL TEATRO FORMAGLIARI
NELLA SERA DELLI UNDICI GIUGNO
ANNO MDCCLV
ESSENDO IMPRESARI
S.V. FRANCESCO MASI S.V. GIACOMO FRATI
S.V: SEBASTIANO GANDOLFI
S.V. BORTOLO CANASETI

D. O. M.
MINISTRI GABELLAE GROSSAE
ACQUISIVIERUNT
1743
sotto:
SANCTAE SOPHIAE DICATUM


D. O. M.
IN OBSEQUIUM B.M.V.
PIA UNIO SEXCENTORUM
SANCTI ANDREAE AVELLINI
SUB PROTECTIONE B.V. LAURETANAE
ER. IN ECCL. P.P. S. BARTHOLOMAEI
POSUIT XXIV MAII
MDCCXL


BERNARDO PINO
METROPOLITANAE BONONIEN: ECCLESIAE CANONICO
QUOD
ILLUSTRIS: FAMILIAE NOVISSIMA SOBOLES
IN PERPETUUM SUI
ERGA
DEIPARAM VIRGINEM
PATRIAE SERVATRICEM
OBSEQUI MONUMENTUM
HISCE PORTICIBUS
AB INIURIA TEMPORUM VINDICANDIS 
AUREA CC ANNUA
DELEGAVERIT
CANONICI EIUSDEM METROPOLITANAE
HEREDES EX ASSE
P. CC.
ANNO REP: SAL: MDCCXXXVIII

"A Bernardo Pino canonico della chiesa metropolitana bolognese, perchè, ultimo discendente d'illustrissima famiglia, come perpetuo monumento del proprio ossequio verso la Vergine Deipara salvatrice della Patria, per riscattare questi portici dall'ingiuria del tempo, assegnò 200 aurei l'anno. I Canonici della stessa Metropolitana, eredi secondo l'asse testamentario, posero nell'anno della redenzione 1738."


D. O. M.
IN OSSEQUIUM B.M.V.
PIA UNIO SEXCENTORUM
SANCTI ANDREAE AVELLINI
SUB PROTECTIONE B.V. LAURETANAE
ER. IN ECCL. P.P. S. BARTHOLOMAEI
POSUIT XXIV MAII
MDCCXL




PORTICUM
AB URBE AD TEMPLUM CONTINUAM
LUDOVICUS GENEROLI SAC.
CONSILIO ET ISTANTIA SUA
PECUNIA ET OPERIS BONONIENSIUM
SAEC XVII EXCITAVIT

EANDEM DUE FERE POST SAECULA
IOSEPHUS TUBERTINI SAC.
LAPIDE COSTERNENDAM SQUALENTEM INSTAURANDAM
PARI STUDIO CURAVIT

QUORUM NOMINA ET MERITA
NEOCORI LUCANI
AD PERPETUITATEM PATERE VOLUERUNT
ANNO MDCCCLXXXIX

Don Ludovico Generoli nel XVII secolo con la sua insistenza e col contributo dei bolognesi promosse questi portici che collegano la città al tempio. Dopo quasi due secoli don Giuseppe Tubertini ne curò la selciatura. La Fabbriceria nel 1889 volle tramandare i loro nomi e i loro meriti.




DIVAE ANGELORUM REGINAE
IN MONTANA ABEUNTI AD CUSTODIA; PATRIAE
VIAM
PORTICIBUS AUGUSTAM MISTERIS SACRAM
PRIMUS APERUIT CAROLUS MORETTUS

Alla Diva Regina degli Angeli, che va in luoghi montani per la custodia della Patria, Carlo Moretti aprì per primo la via, augusta per i portici e sacra per i misteri.


 

 

2 scalini (in discesa)

2 scalini