Rossini (Piazza)

Piazza Rossini.
Quartiere San Vitale.
Prima documentazione dell'odonimo: 1868.
Dedicata a Gioacchino Rossini.

Questa piazza fu considerata da tutti gli autori antichi come parte di via delle Campane (ora via Benedetto XIV).
Il Guidicini (II, 236) la descrisse come il sagrato o cimitero della chiesa di San Giacomo. Ci disse anche che era di proprietà degli agostiniani di San Giacomo, contornata da fittoni per impedire ivi traffico di carrozze. Trasferito il cimitero in Certosa, fu espropriata e aperta al traffico pubblico con il nome di Piazza San Giacomo (nome, questo, indicato anche dal Guidicini stesso). Fu dedicata a Gioacchino Rossini nel 1868, anno della morte del musicista pesarese. Con questo nome è indicata nella pianta allegata all'opera del Gozzadini, pubblicata in quello stesso anno.


Fonti citate in questo articolo.
GuidiciniCose Notabili della Città di Bologna ossia Storia Cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati, di Giuseppe Guidicini (scritto prima del 1837, ma pubblicato nel 1868).
Gozzadini: Studii Archeologico-topografici sulla città di Bologna del conte senatore Giovanni Gozzadini, pubblicato in Atti e Memorie della Regia deputazione di Storia Patria per le provincie di Romagna, anno settimo, Bologna, Regia Tipografia, 1868.