Gombruti (Via de')

Via de' Gombruti.
Quartiere Saragozza.
Prima documentazione dell'odonimo: 1583 (Via di Gombrudi).

La casa conosciuta come casa dei Gombruti, famiglia che diede il nome alla via, è quella tuttora esistente con portico con colonne in legno al numero 7 di questa via.
Via de' Gombruti comprese anche l'attuale via Alfredo Testoni fino al 1942, anno in cui, la delibera podestarile del 15 gennaio definì la nuova intitolazione per il tratto della via da via Ugo Bassi a via Porta Nova, lasciando via de' Gombruti per il tratto rimanente.
Via di Gombrudi fu l'odonimo usato dallo Zanti.
L'Alidosi (pag. 28) descrisse questa via come via de' Gombruti, detta anco via de' Desideri, già via de' Bonfioli (o Bonfigli). 
L'Aretusi indicò questa via come via dei Gombruti detta anche dei Bonfigli.
Sembra certo che via dei Bonfigli sia da riferire alla via oggi nota come via Alfredo Testoni.
Bonfigli e Desideri avevano le case dove fu poi costruita la chiesa (sconsacrata) dello Spirito Santo, al numero 4 di via Testoni. 


Fonti citate in questo articolo.
ZantiNomi, et cognomi di tutte le strade, contrade, et borghi di Bologna, di Giovanni Zanti  pubblicato nel 1583.
AlidosiNomi delle strade, vie, borghi, et vicoli, che sono nella città di Bologna, di Giovanni Niccolò Pasquali Alidosi, pubblicato nel 1624).
AretusiOrigine di Bologna. Pianta di Bologna di Costantino Aretusi, pubblicata nel 1636.